lunedì 9 marzo 2015

Elementary e aggiornamenti

Rieccomi.
L'assenza di queste settimane è stata causata dal rush finale per la tesi...in realtà, finale proprio per nulla. A quanto pare le mie dita non sanno scrivere abbastanza velocemente e così ho dovuto rimandare la tanta agognata laurea a luglio.
La perdita di tempo, di per sè sarebbe anche, tutto sommato, ignorabile, anche in vista di un lavoro che potrebbe uscire molto meglio. Quello che proprio non riesco a digerire è dovermi pagare l'ennesimo anno universitario, al completo, per pochi mesi, in cui fra l'altro non seguirò lezioni e non darò esami.
Questa è una cosa dell'università che ho sempre odiato, ti fanno sputare fino all'ultimo centesimo, senza guardarti in faccia. Ma è mai possibile pagarsi un anno intero di tasse per doversi solo laureare? Mettete una tassa minima se proprio volete fare gli spilorci, ma non spennate i poveri studenti che fra l'altro di soldi non ne hanno.
Insomma, ecco, quello che mi infastidisce di più è sapere di avere già speso il mio prossimo stipendio misero e sudatissimo.
Ma va bene (mica tanto). Cerchiamo di essere pazienti e vediamo le cose positive.
Con quattro mesi davanti posso riprendere la mia routine e scrivere più adagio e magari avanzare qualche fine settimana per poter fare qualcosa con il mio ragazzo. In questi mesi sono stata una reclusa, non so nemmeno se c'è ancora il mondo là fuori!

http://xfrog.com/gallery/landscapes/1080-i-am-legend.jpg.php


Visto che la sera non sono più bloccata sul pc, ho ripreso a vedere le serie che ho in corso in questo periodo ossia:

  • Elementary
  • Gotham
  • The Strain

Di Elementary sono finalmente arrivata alla seconda stagione, anche se ho già sbirciato la successiva e non approvo molto come si mettono le cose con Watson, ma ci arriverò.
Adoro Sherlock Holmes, ho letto quasi tutti i libri di Conan Doyle e mi sono pure vista il vecchio telefilm (in cui Sherlock non era così bello e avvenente come quelli moderni). 
Avevo iniziato a vedermi il telefim Sherlock, quello con Cumberbatch, ma non c'è stato molto feeling. Ora, non me ne vogliate, so che la maggior parte della gente su questi due telefilm la pensa esattamente al contrario di me, ma che ci volete fare? Sono episodi carini, ma non ci ho trovato l'atmosfera che adoravo in Conan Doyle. Poi mi è capitato di imbattermi in Elementary. Tralasciando il fatto che Lee Miller mi è sempre piaciuto e quindi sono molto di parte, adoro la sua interpretazione di Holmes, è proprio come io me lo sarei immaginato. In questa serie sono riusciti a inserire dei cambiamenti che non snaturano il personaggio originale, ma lo rendono interessante. Hanno portato Sherlock nell'era moderna e lo hanno fatto conservando il mix di base dei romanzi originali e giocando con tutto il resto. Holmes è un eroinomane in fase di riabilitazione, Watson, che è una donna, è il suo sponsor e finisce per essere coinvolta nelle sue indagini, fino a diventare l'assistente.
Mi piace che il rapporto Holmes-Watson non faccia sconti alla solita tendenza a creare tensioni romantiche dei telefilm, perchè rispecchia in pieno l'idea che l'originale aveva dell'amore e anche l'attaccamento al suo aiutante. Mi piace questo Holmes, che non più relegato all'epoca vittoriana e assediato dai media moderni deve rompere la sua routine e avere a che fare, finalmente, con il mondo esterno adeguandosi, in parte, alle sue consuetudini. Vedere come hanno riadattato un personaggio simile ai canoni della vita odierna è stato un esperimento interessante, che io giudico riuscito.
Al di là di questo mio apprezzamento di tutti i personaggi, dai principali ai secondari, il telefilm a conti fatti, è sempre il solito poliziesco cui siamo abituati, con ogni tanto qualche caso più brillante degli altri. A onore dei produttori va detto che si sono impegnati a trovare situazioni interessanti (problemi matematici ed informatici in primis) e che ho imparato molte più cose nuove dai loro tentativi che da tutti gli altri polizieschi messi insieme. 
Infine, mi piace il rifacimento di Moriarty, ottimo personaggio e adoro Lucy Liu e le sue mise.

Comunque, non sono molto morbida verso gli adattamenti di Sherlock, non mi sono piaciuti nemmeno i film. Cioè, le pellicole mi sono piaciute ma solo ignorando che il protagonista era Holmes. Non mi è proprio piaciuto come lo hanno reso!

Di The Strain ho intenzione di parlavi molto presto insieme ai libri, più che altro perchè ho visto appena tre episodi e preferisco procede un po' prima di esprimermi. A parte rare eccezioni, Guillermo del Toro scatena la fangirl che in me, se poi si cimenta con i vampiri! (e che vampiri!). Anche per Gotham, ne parleremo più avanti perchè mi rendo conto che sta assumendo un ritmo più incalzante rispetto ai primi episodi e forse vedo una luce in fondo al tunnel.

Un bacio
Life

1 commento:

  1. ah che disdetta! Ma alla laurea sarai prontissima e con una tesi strepitosa!

    RispondiElimina