sabato 30 aprile 2016

wip: Morning Delivery

Buon fine settimana!
Un piccolo post per un aggiornamento sui lavori in corso con il ricamo. Tempo fa, prendendo la seconda parte dello schema del Santa's Village su casacenina.it mi avevano colpito una serie di schemi della collezione John Clayton, e visto che erano in offerta ne ho preso uno per provare. Non sapendo ancora se il ricamo avrebbe avuto un seguito o no dopo la mia prima esperienza ho deciso di lasciar stare gli altri della serie.

Tanto per rompere con le casette natalizie ho iniziato anche questo schema. Il soggetto è proprio semplice, ma a me piace moltissimo. Credo sia l'ambientazione che mi ricorda molto la casetta della famiglia Bennet nel film Orgoglio e Pregiudizio. Vediamo come viene. Se il risultato è apprezzabile potrei provare con gli altri.

Una cosa che mi piace molto è che per creare delle lievi sfumature di colore in questo schema spesso si usano due fili di tonalità diverse al posto di due uguali per i punti. Una tecnica nuova per me (che del resto ho  ricamato solo il Santa's Village!!).

Ecco qui la prima piccola parte del ricamo (molto stropicciato come il mio solito! dovrei cercare dei cerchi più grandi) e come dovrebbe risultare:


Sto usando i materiali previsti dallo schema, che potete trovare qui: Morning Delivery

lunedì 25 aprile 2016

In edicola: I like uncinetto

Buongiorno!
Il mese scorso ha fatto la sua apparizione in edicola una nuova serie di fascicoli della Hachette, I like uncinetto. La avete vista?
Ho provato ad abbonarmi per curiosità. La Hachette solitamente usa la formula di farvi pagare la prima spedizione in modo vantaggioso. Di solito al prezzo di un fascicolo ne riceve tre. In questo caso mi pare che i primi tre numeri con allegati mi siano costati 8 euro, o poco meno.



In edicola ci sono tante riviste specializzate ma l'uncinetto è ancora quella cosa che si usa per fare pizzi e centrini, e sono molto poche quelle che puntano su qualcosa di più moderno. Ne ho viste sugli amigurumi (i pupazzetti all'uncinetto) e sugli accessori, ma sono poche. E comunque, diciamolo, in internet si trovano una marea di schemi gratuiti. Il pezzo forte delle riviste infatti, solitamente è l'allegato.

Io ho già realizzato le prime tre mattonelle della coperta: maglia bassa e sue variazioni, cioè lavorate solo nella metà di punto interna o esterna


Vediamo cosa mi hanno mandato con la prima spedizione:

3 fascicoli
1 uncinetto numero 4,50
1 set di uncinetti colorati (3.00 3.50 4.00 5.00 7.00 8.00)
1 borsina per tenere i lavori
4 gomitoli di acrilico da 25g
1 raccoglitore per contenere le schede

L'opera ha una sacco di volumi, 120. Il progetto che unisce tutta la serie è la realizzazione di una coperta con mattonelle composte di volta in volta dai punti imparati nel numero e dai gomitoli allegati.



Oltre allo schema della coperta in ogni numero trovate: 
1 schema di "Fatto per me": una sezione con sciarpe, maglie, borse...
1 schema di "Idee creative": sciarpe, gioielli, cravatte
1 schema di "Per la casa"
1 schema di "Semplice e veloce": braccialetti, asciugamani..
1 scheda della "scuola di uncinetto" con tutte le tecniche e le guide
1 scheda per l'archivio di "tutti i punti"

Qui potete farvi un'idea dell'opera con un'anteprime sfogliabile: click

Avendo ricevuto i primi tre fascicoli ho potuto farmi un'idea dell'opera e devo dire che non è molto originale. I gomitoli sono piccoli e non di qualità eccelsa, Con due non ho avuto problemi, il terzo aveva tutto il filo rovinato e sfatto. 
Gli uncinetti sono ottimi e belli così colorati.
Gli schemi non sono il massimo. Nel senso che un paio mi sono molto piaciuti e di sicuro li farò, altri sono proprio bruttini e mi riferisco a un maglione e a un porta oggetti per la casa informe. Gli altri sono già visti.

a destra il maglione che proprio non mi piace. Sembra più un pigiama...


La scuola di uncinetto e la raccolta dei punti sono le sezioni veramente comode e ben fatte di tutta l'opera.

Vi consiglio l'opera? No, non ne vale la pena, a meno che non siate principianti dell'uncinetto. In questo caso l'opera può fornirvi i materiali per iniziare e delle ottime guide da mettere in pratica di volta in volta nella coperta. Ho trovato la scuola molto chiara e semplice da seguire.


Credo che prima di disdire l'abbonamento farò arrivare il prossimo pacco e poi deciderò in via definitiva. L'idea della coperta mi piaceva ma vista l'opera in generale credo che abbandonerò. Peccato!

sabato 23 aprile 2016

A volte ritornano

Buonasera!
Da un sacco non aprivo più il blog (mi ero quasi scordata di averlo). Piano piano, però, sto riacquistando il controllo del mio tempo libero. Strano a dirlo ma me ne accorgo soprattutto dal numero di letture :p L'anno scorso, merito di tanti cambiamenti è stato un anno traumatico, mai letto così poco, ora sto recuperando e in effetti mi accorgo che finalmente sto iniziando a gestire meglio la vita post-università.
E comunque i preparativi per casa nuova e matrimonio sono quasi ultimati e il lavoro sta iniziando a essere più naturale, sebbene con l'abitudine inizi a notarne le pecche, e vi garantisco che sono enormi.
In tutta la mia vita non ho mai conosciuto persone più tristi e attaccate ai soldi dei miei nuovi capi (e ne ho avuti!!). Sono le classiche persone che considerano il dipendente come loro esclusiva proprietà per il semplice fatto di dargli uno stipendio. Da qui ne consegue la mancanza totale di rispetto e apprezzamento per il lavoro che svogliamo. Grazie al cielo io lavoro con uno degli associati, ma anche così non posso evitare di avere contatti con i boss. Vi garantisco che sono persone da compatire tanto si rovinano la vita per avere pochi soldi in più. Eppure, certi incontri servono anche a rimetterci in pace con noi stessi e ad apprezzare quello che abbiamo.
Vabbè, continuo a pensarlo come un lavoro temporaneo in attesa di tempi migliori (se mai ci saranno). Per mia fortuna sono sempre stata una persona piuttosto positiva e poco incline a rovinarmi la giornata per stupidaggini. Certo è che non è gratificante lavorare così.

Per il matrimonio è tutto quasi pronto. Sto ultimando gli inviti, per cui mi sono ispirata a un video sul tubo che è stata la mia salvezza. Sono degli inviti davvero carini, semplicissimi e veloci da fare e molto belli. Ci ho speso pochissimo e sono usciti proprio bene.
Intanto vi lascio il video, se mai servisse a qualcuno, è molto chiaro. Appena ho un minuto vi farò vedere il mio risultato finale!

Nel frattempo sto ultimando anche l'organizzazione del viaggio di nozze e qui ho deciso di levarmi il tipico sogno nel cassetto. Non avrei mai e poi mai pensato di poterlo fare ed era proprio accantonato nell'archivio dei se...e poi, perchè no?
Dunque si andrà in Giappone!! Al futuro marito l'idea è piaciuta molta e quindi abbiamo deciso di lanciarci in questa pazzia. Fin da piccola, anche grazie alla passione per i fumetti, ho desiderato vedere il Giappone. L'idea di un mondo così diverso dal nostro mi ha sempre affascinata parecchio e ora sembra proprio che realizzerò almeno uno dei miei desideri.
I costi sono alti, ma nemmeno esagerati per fortuna. Tendo ancora a essere nell'ottica di non avere uno stipendio fisso...l'abitudine :)



Questo era un post rapido, il post della buonanotte. Anche se è sabato sera, sto andando a letto presto. Sono stremata da tutto il lavoro nella nuova casa, in questo momento il letto è il mio migliore amico!
Comunque presto (per davvero) arriveranno aggiornamenti e foto di tutto e di ciò che sto ricamando. Nel frattempo ho iniziato un nuovo progettino preso con i saldi su casacenina.it.